Il box doccia è un elemento protagonista del bagno e lo rende pratico e moderno. Negli ultimi anni sempre più spesso si preferisce installare un traffico box doccia al posto della vecchia vasca da bagno che risulta ingombrante ma ha anche bisogno di ingenti quantità di acqua calda per essere riempita che la rendono poco sostenibile anche dal punto di vista economico.

Detto ciò, la cabina doccia risulta esteticamente d’impatto solo se il cristallo è perfettamente pulito e trasparente. Purtroppo, capita spesso di avere la netta sensazione che il cristallo sia costantemente macchiato.

Perché il cristallo della cabina doccia è macchiato

Il vetro del box doccia può apparire come macchiato con delle piccole chiazze bianche e grigie per colpa del calcare. Si tratta di una minerale naturalmente presente all’interno dell’acqua che rimane depositato sulle superfici una volta che il liquido evapora.

Purtroppo, si tratta di una formazione piuttosto ostinata che compare ovunque c’è dell’acqua, sebbene con alcune differenze poiché la concentrazione di calcare cambia da un luogo all’altro. Quando il vetro della doccia rimane bagnato, quando le goccioline depositate sopra si asciugano, resta la macchia di calcare. In verità, il problema riguarda anche i lavandini ad esempio ma, essendo bianchi, non si nota più di tanto se non al tatto. Si può però notare su lavandini effetto ardesia che si ingrigiscono proprio per colpa del calcare da eliminare con le tecniche adottate da una valida impresa di pulizie Roma.

Come eliminare le macchie e pulire adeguatamente

Dopo aver capito brevemente come si forma il calcare, arriva il momento di spiegare come eliminarlo. Bisogna utilizzare dei prodotti acidi che sciolgano le formazioni di calcare e aiutino a ritrovare nuovamente un cristallo della doccia perfettamente trasparente come se fosse appena stato posato.

Esistono dei prodotti specifici utilizzati da una esperta impresa di pulizie Roma molto validi anche per costituire una sorta di film che fa scivolare via l’acqua impedendo che le goccioline rimangano sulla superficie e rilascino il calcare una volta asciugate. Inoltre, conviene anche asciugare il cristallo dopo la doccia utilizzando un panno oppure una spatola lavavetri.

Di Grey